Dr. Pierfrancesco Pisano

Ipnosi Naturalistica Eriksoniana


Cosa l'ipnosi naturalistica non è: Ipnosi non è perdere il controllo e fare qualche cosa contro la propria volontà; ipnosi non è neanche essere sottomessi a un'altra persona; ipnosi non è un’esperienza passiva in cui c’è chi dirige e chi esegue le direttive passivamente; ipnosi non è uno stato anormale.
Per come la si intende qui, l’ipnosi naturalistica è un qualcosa che è sempre esistito sin dall’origine della specie umana e che ogni uomo è in grado di mettere in atto, almeno in piccola parte; è qualcosa di molto radicato nella natura umana ed è per questo che le si può affiancare il termine "naturalistica": semplicemente perché è uno stato naturale della Persona, la quale è in grado di utilizzare delle risorse inesplorate - sempre e in ogni caso - quando ci si concentra interiormente e intensamente su una cosa per volta.

L’ipnosi definita naturalistica è un approccio di psicoterapia iniziato a metà del XX secolo e portato avanti da uno psichiatra americano, che la ideò per curare se stesso. Costui aveva infatti subito due attacchi di poliomielite invalidanti, il primo all’età di 17 anni e il secondo all’età di 51 anni. La sua immaginazione viva e positiva, i suoi ricordi precedenti alla malattia, a dispetto di ciò che i medici avrebbero potuto prevedere per lui (la morte o una totale paralisi invalidante), furono fondamentali per la sua guarigione. Del tutto paralizzato, in grado di sentire soltanto dei suoni e di muovere le pupille, imparò a fare dei giochi con l’immaginazione e la fantasia: immaginava intensamente i suoi movimenti.
Questa è la regola fondamentale di ogni ipnosi: concentrarsi seriamente su un'unica idea alla volta, intensamente e profondamente. Questa è la chiave della trance, ed è ciò che si fa nauturalmente quando siamo molto assorti da un compito e non ci rendiamo conto del tempo che passa, quando ci dimentichiamo di un dolore perché siamo concentrati su altre cose e poi il dolore ricompare quando non siamo più concentrati su di esse.

Un giorno, all’età di 17 anni, Milton Erickson - questo è il nome dello psichiatra - rimasto da solo a casa, seduto su una sedia a dondolo, fu preso da un unico desiderio: avvicinarsi il più possibile alla finestra per guardare la sua fattoria e vedere fuori dalla finestra: a un certo punto notò che la sedia prese a oscillare. Eppure egli non poteva muovere nessuno, proprio nessun muscolo. Si rese conto allora che il suo desiderio di affacciarsi lo portava a immaginare di muoversi e ciò lo portava a muoversi davvero, anche se solo leggermente. Comprese il potere dell’immaginazione, delle fantasie e delle auto-suggestioni positive nei processi di autoguarigione.
Questa è l’ipnosi usata anche da me, in svariati ambiti di cura.


Ambiti di Intervento

Ipnosi per smettere di fumare

Ipnosi per dimagrire


Ipnosi per dormire

Ipnosi per attenuare il dolore


Ipnosi per la terapia di coppia

Ipnosi per la fertiità


Ipnosi per il colon irritabile

Ipnosi per migliorare le prestazioni sportive


Ipnosi per migliorare la concentrazione

Ipnosi per accrescere il desiderio