Psicoterapia

Depressione


Sono molte le persone che hanno attraversato periodi della propria vita in cui si sono per così dire sentite "vegetare" e al minimo delle proprie possibilità. Ho avuto modo di seguirne diverse affette da Depressione, e le sensazioni lamentate (insonnia, mancanza di concentrazione, di interessi e piacere), che persistevano da anni, sono state ridotte e sostituite dalla sensazione di poter agire con uno scopo ben preciso, giorno dopo giorno.
Quando si è depressi succede infatti che - per tante settimane, a volte per mesi o persino per anni - si perda la capacità di sentirsi carichi di energie, di coltivate interessi, avere un buon appetito avendo cura di mantenersi in forma, di dormire bene. In un disturbo depressivo possono inoltre comparire: pensieri autodistruttivi; incapacità di prendere delle decisioni serene; sentirsi colpevoli e responsabili in modo esagerato per qualunque cosa; perdita o acquisto di peso eccessivi etc. Questa condizione può durare a lungo, e può assorbire le persone per tutta la giornata, strutturando una forte convinzione di non poter fare nulla a riguardo.



Via via che le persone, durante il percorso di psicoterapia, notano qualche piccola riduzione della sintomatologia, riprendono anche a credere che il senso di inutilità, l'insonnia e il resto possono essere "corretti" attraverso delle scelte quotidiane, riuscendo a sentire il controllo su di sé e sui proprio stati d'animo.
Di fronte alla mancanza di sonno, c'è chi ha scelto di andare a dormire con ritmi regolari e di alzarsi nel corso della notte se il sonno spariva, per poi riprendere a dormire di filato.
Di fronte alla mancanza di concentrazione, ho aiutato la persona a fare la scelta di riprendere a leggere: all'inizio con fatica, poi sempre più concentrata e interessata alla lettura.
Di fronte alla mancanza di interessi, è possibile fare scelte che permettono di riprendere i contatti con il mondo fino a scegliere, ad esempio, le proprie attività sportive.
Dopo qualche mese di terapia della Depressione, attraverso le scelte consapevoli stimolate durante i colloqui, i sintomi hanno iniziato ad attenuarsi. Dopo diversi mesi, la psicoterapia può concludersi, poiché il senso di oppressione legato ai sintomi che caratterizzava l'inizio del percorso era sparito.



Torna a PSICOTERAPIA