Psicoterapia

Training autogeno


Il Training Autogeno si chiama "training" poiché si tratta di allenarsi, fare una serie di "esercizi", e si dice "autogeno", poiché si genera quasi da sé, in modo naturale. Quando si pratica quotidianamente se ne traggono numerosi benefici per tutte le funzioni del corpo: la digestione, la respirazione, il battito cardiaco e altre funzioni governate dal sistema nervoso autonomo. In generale si verifica una armonizzazione di tutte le funzioni dell'organismo.
Il Training Autogeno è una tecnica inventata agli inizi del secolo scorso dal medico tedesco J.H. Schultz, interessato allo studio degli stati naturali di rilassamento e distensione dell'organismo. Egli aveva verificato che durante uno stato di rilassamento, per esempio quando si attraversano momenti di pace durante una meditazione profonda, avvengono nel corpo due cambiamenti principali:
1. In primo luogo i muscoli volontari perdono ogni contrazione, anche quelle piccole tensioni che solitamente abbiamo quando siamo svegli e a riposo scompaiono; per questo si sente un senso di torpore e di piacevole pesantezza, dato dalla totale assenza di tensione muscolare.
2. In secondo luogo i vasi sanguigni, le vene e le arterie superficiali si dilatano e così si sente il corpo più caldo, poiché il sangue scorre meglio.



Nella mia pratica clinica ho utilizzato spesso il Training Autogeno, specialmente con persone che avevano la tendenza a essere ansiose. Diversi pazienti che avevano reazioni di ansia, come attacchi di panico e fobie, sono riusciti a eliminare le reazioni dell'organismo e a riprendere la fiducia in sé stessi.
Durante le sedute di Training Autogeno, infatti, aiuto la persona a portare la sua attenzione sulle diverse parti del corpo, con la ripetizione di precise autosuggestioni, in modo che il corpo tenda ad entrare in uno stato di totale rilassamento. Le persone durante il percorso psicoterapeutico, hanno compreso che certe reazioni di ansia possono essere controllate attraverso le tecniche di rilassamento e la distensione procurate da sé. È importante sapere che una volta acquisite le tecniche, queste possono essere applicate anche da soli, ed anche in pubblico (senza che nessuno se ne accorga).



Torna a PSICOTERAPIA