Sessuologia

Disfunzione Erettile


L'"impotenza" è una delle disfunzioni sessuali maschili con cui spesso si intendono un po' tutti i problemi di erezione.
La difficoltà di queste persone risiede nell'avere perso la gestione di un meccanismo spontaneo quale è l'erezione. Per quanto ci si possa sentire eccitati prima di un rapporto, non si riesce ad avere un'erezione sufficientemente lunga per concluderlo.
L'impotenza secondaria (quella che insorge a un certo punto della vita e non è presente dalla nascita come conseguenza di un disturbo organico) l'ho riscontrata a diverse età: sia negli adolescenti, sia negli adulti che negli anziani. Da alcuni è vissuta come molto frustrante e umiliante, non solo per se stessi ma anche per la propria partner che può credere che sia "colpa sua", perché non abbastanza attraente e seduttiva.
Una volta accertata l'assenza di fattori organici, si cercano di capire se le ragioni che creano una tale inibizione sono legate a qualche cosa che posso sintetizzare come "ansia da prestazione". Tali ragioni non sono per forza molto profonde e possono essere ricercate nelle proprie vicissitudini attuali e, da ultimo, nel corso della propria storia passata.
Spesso si verifica la difficoltà di creare un clima di distensione nella coppia, che è essenziale perché si possa mantenere l'eccitazione abbastanza a lungo. Occorre perciò sottolineare l'importanza di una "sessualità inesigente" (l'atto sessuale non viene preteso né forzato) per recuperare la sensualità e l'attenzione verso ciò che i sensi in quel momento suggeriscono, senza auto-imporsi la riuscita dell'atto sessuale. Questa viene in un secondo momento, spontaneamente.



Nell'affrontare la disfunzione erettile, do alle coppie alcuni "compiti sessuali", che mirano a rendere più distese le relazioni difficili.
Quando si rigenera un atteggiamento che risponde al bisogno di intimità dell'uno e dell'altra, anche le relazioni più ostili si trasformano in vere e proprie "ancelle di Afrodite", che ri-forniscono il giusto clima relazionale per l'intesa sessuale. Quest'ultima si regge su meccanismi biologici che hanno alla base base la distensione psicologica e fisica. I risultati della psicoterapia dell'impotenza secondaria (quella che non si ha dalla nascita) sono eccellenti. La maggior parte dei pazienti ha bisogno di un periodo che varia dalle 3 alle dieci sedute insieme al proprio partner.


Torna a SESSUOLOGIA